Back

News

Mehdi Bennani: “Ho una grande Citroën”

Mehdi Bennani: “Ho una grande Citroën”

08/08/2015 23:12

Il marocchino, salendo sulla C-Elysée WTCC, ha rivissuto le emozioni d’un tempo.

Il pilota della Sébastien Loeb Racing aveva iniziato la sua carriera con le Formula 3000, passando poi al WTCC, dove ha debuttato nella gara di Marrakech 2009.

Bennani è rimasto entusiasta del passaggio alla vettura francese Campione del Mondo.

“La mia carriera era iniziata con le monoposto e l’obiettivo era la F1. Mi sono fermato alla Formula 3000, poi ho corso la prima gara del WTCC a Marrakech come pilota ospite, ma non ero molto contento perché continuavo a pensare alle monoposto. Con la Citroën ho ritrovato le sensazioni di quei tempi, cosa piuttosto strana visto che siamo nel turismo, ecco perché ero molto contento dopo la prima gara. Questo non tanto per i risultati, ma proprio per il feeling con la vettura, molto veloce e aggressiva. Mi piace.”

Bennani ha vinto tre volte nel Trofeo Yokohama quest’anno ed è ancora in lizza per il Titolo della categoria; la sua battaglia ricomincerà nelle gare JVC KENWOOD del Giappone (11-13 settembre).

La Chevrolet è la vettura che ha ottenuto più vittore, pole position e giri veloci fra i costruttori del FIA World Touring Car Championship, dunque non è una sorpresa averla anche al comando della graduatoria dei giri completati al comando.

La popolarità del FIA World Touring Car Championship in Giappone continua a crescere in questo 2017: il promoter Eurosport Events e J SPORTS hanno raggiunto un accordo per la trasmissione delle gare in diretta.

John Filippi è sceso ieri in pista per la prima volta con la Citroën C-Elysée WTCC, con la quale proseguirà le prove anche quest’oggi.

La rincorsa al titolo di Campione del FIA World Touring Car Championship 2017 è già cominciata, con diversi protagonisti impegnati nei primi test.

Nel 2017 il FIA World Touring Car Championship andrà a far visita a 10 piste diverse. Vediamo quali sono i piloti capaci in passato di vincere.

Zoltán Zengő, capo dell’omonima squadra ungherese, ha ammesso che adora correre nel FIA World Touring Car Championship.