Back

News

Cinque cose su Tin Sritai

Cinque cose su Tin Sritai

21/10/2015 12:00

Il thalandese debutterà nel WTCC in occasione delle gare che si terranno a Buriram, sul tracciato di casa sua (31 ottobre-1 novembre). Ecco qualcosa sul 26enne ingaggiato dalla Campos Racing.

1: Con i suoi amici Tin ha fondato la band “Ped Lueng” (Papero Giallo), nella quale suona la chitarra: i video dei brani in inglese e thailandese sono disponibili su YouTube.

2: Tin è protagonista di “Sane Keela” (Il fascino dello Sport), programma TV nazionale dove vengono intervistati sportivi di varie discipline. La trasmissione ha vinto il premio come migliore del 2015.

3: Oltre all’università, Tin passa tutte le estati in Giappone ad allenarsi sui kart. Ormai ha imparato benissimo la lingua e la parla perfettamente.

4: Come auto personale Tin ha una BMW 320d E92, che è la versione a tre porte della BMW 320si E90 che utilizza in pista.

5: Burin, papà di Tin, è il manager del suo team e in passato è stato un pilota di successo nei kart e nei rally in Thailandia, dove ha vinto il Titolo nel Campionato Rally locale. Vasin, fratello minore di Tin, è Campione thailandese della Classe Super 1500 e con Tin ha corso e vinto nel Campionato Endurance nazionale 2012. Vasin è anche uno dei protagonisti della Touring Car Series by IMSP 2014 in Asia, nella quale è stato di aiuto fondamentale alla propria squadra nella conquista del Titolo per i team.

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.