Back

News

Francia: Sébastien Loeb sugli scudi

Francia: Sébastien Loeb sugli scudi

28/06/2015 19:00

Partendo dalla pole position il francese ha dominato il primo round del WTCC al Circuit Paul Ricard.

Il pilota della Citroën ha sconfitto i compagni di squadra Yvan Muller e José María López, precedendoli sul traguardo con 6″ di margine e centrando il suo terzo successo stagionale. In Gara 2 il 9-volte Campione WRC si è invece arreso dopo aver danneggiato la sua C-Elysée contro una pila di gomme; si tratta del suo primo ritiro stagionale.

La Citroën ha comunque festeggiato un’altra vittoria grazie alla rimonta di López, partito 8° in griglia; il risultato gli consente di estendere il proprio vantaggio in classifica piloti e di presentarsi al prossimo appuntamento di Vila Real (Portogallo) con 39 punti di margine sugli inseguitori.

GARA 1: LOEB VINCE IN CASA
Detto del successo del francese, Ma Qing Hua completa il poker Citroën, mentre Tom Chilton (Chevrolet) giunge quinto e vince nel Trofeo Yokohama. Sesto Norbert Michelisz davanti alle Honda ufficiali di Tiago Monteiro e Gabriele Tarquini. La Top10 è completata da Mehdi Bennani e Jaap Van Lagen (LADA). Rickard Rydell è 11° seguito da Tom Coronel e Grégoire Demoustier. Hugo Valente (Chevrolet) si è ritirato dopo aver danneggiato la sua vettura contro una pila di gomme, mentre Nicky Catsburg (LADA) ha avuto problemi tecnici, con il suo compagno Rob Huff fermatosi al primo giro dopo un contatto con Demoustier; la Vesta del britannico ha riportato il danneggiamento della sospensione e della trasmissione posteriore.

GARA 2: LÓPEZ TORNA ALLA VITTORIA IN UNA GARA COMBATTUTISSIMA
Partito 8° in griglia, “Pechito” ha conquistato rapidamente posizioni e raggiunto Tiago Monteiro, in quel momento 2°. Fra lui e il portoghese c’è stato un contatto alla prima curva. Successivamente López ha superato Norbert Michelisz andando a prendersi la 5a vittoria stagionale e guadagnando punti importanti in classifica piloti. Michelisz, che scattava dal 3° posto, ha approfittato dell’errore commesso da Mehdi Bennani al via, con il marocchino che ha dovuto scontare un drive-through per partenza anticipata. L’ungherese ha provato a difendersi dagli assalti della Citroën di López, ma inutilmente; festeggia comunque il successo nel Trofeo Yokohama. Terzo Ma Qing Hua davanti a Yvan Muller e Gabriele Tarquini (Honda), con Hugo Valente sesto. Rickard Rydell festeggia la sua 100a gara nel WTCC con il 10° posto, mentre Bennani è riuscito a recuperare e a precederlo sul traguardo. Rob Huff non è partito per i troppi danni riportati dalla sua LADA in Gara 1.

TROFEO YOKOHAMA PILOTI: TOM CHILTON E NORBERT MICHELISZ FESTEGGIANO
Il britannico della ROAL Motorsport ha sfruttato l’ottima posizione ottenuta in qualifica per trionfare in Gara 1 davanti a Michelisz, Mehdi Bennani, Tom Coronel, Grégoire Demoustier, Stefano D’Aste e John Filippi. Ritirato Hugo Valente dopo aver danneggiato la sua Chevrolet contro una pila di gomme. La Campos Racing ha riparato la Cruze in tempo per gara 2 e il francese ha terminato dietro a Michelisz, leader della categoria. Coronel (ROAL Motorsport) ha battuto Chilton, finito indietro per un contatto nelle prime fasi. Bennani, Filippi, Demoustier e D’Aste completano la zona punti dei privati.

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.