Back

News

Gabriele Tarquini pensa ad una tattica

Gabriele Tarquini pensa ad una tattica

22/10/2015 12:00

L’abruzzese sta pensando a come affrontare le gare del WTCC in Thailandia della prossima settimana.

Sul Chang International Circuit il pilota del Castrol Honda World Touring Car Team dovrà scontare una penalità di 5 posizioni sulla griglia di Gara 1, dovuta al contatto avvenuto con Rob Huff a Shanghai.

Tarquini punterà dunque alla decima piazza in Qualifica, in modo da essere in pole position nella griglia invertita del secondo round di Buriram.

“Come prestazioni ci siamo avvicinati alle Citroën e questo è dimostrato anche dal fatto che siamo più leggeri solamente di 20Kg rispetto a loro nel calcolo dei pesi di compesazione – ha spiegato il “Cinghiale” – Vista la penalità che dovrò scontare in Gara 1, l’obiettivo è essere davanti in Gara 2, così da poter puntare alla mia prima vittoria stagionale.”

La Chevrolet è la vettura che ha ottenuto più vittore, pole position e giri veloci fra i costruttori del FIA World Touring Car Championship, dunque non è una sorpresa averla anche al comando della graduatoria dei giri completati al comando.

La popolarità del FIA World Touring Car Championship in Giappone continua a crescere in questo 2017: il promoter Eurosport Events e J SPORTS hanno raggiunto un accordo per la trasmissione delle gare in diretta.

John Filippi è sceso ieri in pista per la prima volta con la Citroën C-Elysée WTCC, con la quale proseguirà le prove anche quest’oggi.

La rincorsa al titolo di Campione del FIA World Touring Car Championship 2017 è già cominciata, con diversi protagonisti impegnati nei primi test.

Nel 2017 il FIA World Touring Car Championship andrà a far visita a 10 piste diverse. Vediamo quali sono i piloti capaci in passato di vincere.

Zoltán Zengő, capo dell’omonima squadra ungherese, ha ammesso che adora correre nel FIA World Touring Car Championship.