Back

News

Gabriele Tarquini punta a restare nel WTCC

Gabriele Tarquini punta a restare nel WTCC

18/12/2015 20:05

Dopo essere stato escluso dal programma ufficiale Honda per il 2016 l’abruzzese pensa al futuro.

Nel WTCC ha presenziato fin dal 2005, laureandosi Campione del Mondo nel 2009 con SEAT. Nonostante nella annata appena conclusa sia stato il migliore dei piloti Honda in classifica (quinto con 197 punti, a podio in Russia, Portogallo, Cina e Giappone), il 53enne di Giulianova non sarà dunque al volante delle Civic preparate dalla JAS Motorsport, anche se la sua avventura con i giapponesi potrebbe proseguire con altri ruoli diversi dal WTCC.

“Il mio obiettivo è continuare a correre l’anno prossimo, sto valutando le opzioni sul tavolo. Contemporaneamente, però, parlerò ancora con Honda per capire se potrò essere coinvolto in altre iniziative sportive al di fuori del WTCC”, ha detto.

“Ho ottimi ricordi delle gare con loro disputate in tutti questi anni. Personalmente rispetto e accetto la loro decisione, per me è stato un orgoglio far parte della famiglia Honda nel suo ritorno nel Mondiale Turismo, dunque porterò sempre con me i bei momenti passati assieme e auguro al team il meglio per il futuro”.

Tarquini è stato uno dei piloti di maggior successo nel WTCC. Nella classifica di tutti i tempi è quinto con 20 vittorie all’attivo; il solo Yvan Muller è l’unico che è riuscito a conquistare più pole position di lui. Nel suo ruolino personale ci sono anche 22 giri veloci, terzo miglior riaultato di sempre.

Tiago Monteiro non vede l’ora di cominciare la stagione 2017 del FIA World Touring Championship.

La Zengő Motorsport continua a puntare sui giovani e per la stagione 2017 del FIA World Touring Car Championship ha confermato Dániel Nagy.

I fan del FIA World Touring Car Championship del Marocco potranno godersi le gare di Marrakech in diretta in chiaro grazie all’accordo raggiunto fra l’emittente nazionale 2M ed Eurosport Events (promoter del WTCC).

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.