Back

News

Grégoire Demoustier combattivo in Slovacchia

Grégoire Demoustier combattivo in Slovacchia

24/06/2015 17:49

Richard Coleman, capo della Craft-Bamboo Racing, ha rivelato che alle spalle dei risultati ottenuti dal pilota francese nell’ultimo evento del WTCC c’è stato un grande lavoro da parte del team.

Demoustier era infatti andato a sbattere con la sua Chevrolet RML Cruze TC1 nelle Libere 2 e non aveva potuto prendere parte alle Qualifiche per i troppi danni riportati dalla vettura. Partendo dalla pit-lane, il transalpino ha ottenuto un 13° posto come miglior risultato in Gara 2, prendendo anche punti nel Trofeo Yokohama Piloti.

“Dopo un ruvido impatto contro le barriere il team ha fatto un lavoro incredibile per riparare l’auto in tempo per Gara 1, nella quale però si sono verificati alcuni problemini tecnici – ha detto Coleman – La squadra si è rimessa all’opera e ha permesso a Greg di lottare con John Filippi in Gara 2, dove è giunto 13° e a punti nella classifica dei privati.”

Nonostante i problemi, Demoustier si è detto soddisfatto: “Le FP1 erano andate bene, poi nelle FP2 ho spinto troppo e ho sbattuto. Non abbiamo potuto partecipare alle Qualifiche, ma ero contento della vettura e penso che avremo potuto ottenere il miglior risultato della stagione. Abbiamo dovuto partire per ultimi, ma in Gara 2 il passo era buono e ho potuto lottare con John Filippi, superandolo all’ultimo giro e tagliando il traguardo 13°. L’auto migliora e anche io, quindi sono contento.”

Il prossimo appuntamento per Demoustier saranno le gare JVC KENWOOD in Francia, casa sua (26-28 giugno).

La Zengő Motorsport continua a puntare sui giovani e per la stagione 2017 del FIA World Touring Car Championship ha confermato Dániel Nagy.

I fan del FIA World Touring Car Championship del Marocco potranno godersi le gare di Marrakech in diretta in chiaro grazie all’accordo raggiunto fra l’emittente nazionale 2M ed Eurosport Events (promoter del WTCC).

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.