Back

News

I regolamenti TCN2 per la scalata da ETCC a WTCC

I regolamenti TCN2 per la scalata da ETCC a WTCC

08/01/2016 12:00

La FIA ha introdotto un nuovo regolamento tecnico che dal 2016 classificherà meglio le categorie della FIA European Touring Car Cup, creando così la classica rampa di lancio per i piloti che un domani prenderanno parte al WTCC.

Le vetture di Classe TCN2 saranno dunque in azione nell’ETCC l’anno prossimo e Alan Gow, Presidente della Touring Car Commission FIA, si è detto soddisfatto.

“Sono molto contento di aver definito una struttura ben chiara per le vetture di Classe inferiore a quelle del WTCC. Siamo partiti da questa serie per capire come classificare questi mezzi, abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo risultato. Servivano regolamenti più chiari per i campionati turismo nazionali e internazionali, in questo modo penso che la FIA abbia aiutato tutte le serie del mondo”.

François Ribeiro, Capo di Eurosport Events (Promoter di ETCC e WTCC), ha dichiarato: “Siamo lieti di apportare alcuni cambiamenti alla serie per il 2016. Con i nuovi regolamenti TCN2 daremo una svolta al campionato, rendendolo più avvincente per piloti e team, ma soprattutto portandolo al livello subito sottostante al WTCC”.

Le TCN2 saranno dotate di motore 2 litri turbo, cambio sequenziale con paddle-shift, cellula di sicurezza omologata e aerodinamica dedicata limitata.

A settembre il Consiglio Mondiale della FIA aveva già approvato il regolamento tecnico TCN2 per i campionati nazionali turismo e le Classi TCN1 e TCN2 erano state deliberate come quelle principali dopo il WTCC.

Di conseguenza le norme TCN2 sono state applicate anche per le serie Regional Touring Car Championship, fra le quali abbiamo anche l’ETCC.

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.