Back

News

Il Chang International Circuit visto da Hugo Valente

Il Chang International Circuit visto da Hugo Valente

27/10/2015 12:00

Il francese domenica scorsa ha corso in Thailandia sul tracciato che verrà utilizzato dal FIA WTCC il prossimo weekend.

Il pilota della Campos Racing ha preso parte all’evento della TCR International Series a Buriram; nonostante abbia incontrato diversi problemi tecnici che non gli hanno permesso di portare a termine le gare, Valente ha potuto imparare i segreti dei 4,554Km che con i suoi colleghi affronterà nuovamente il 31 ottobre-1 novembre.

“Il circuito è molto bello, ci sono alcune curve da prendere in pieno, il che sarà molto stressante per le nostre vetture TC1, specialmente per quanto riguarda le gomme. Dopo la curva 1 c’è un lungo rettilineo di 1Km che dà la possibilità di preparare i sorpassi alla frenata dela curva 2, forse il punto migliore di tutto il tracciato per effettuarli, almeno secondo me.”

Il 23enne però non è convinto di avere un vantaggio particolare rispetto ai suoi avversari.

“Onestamente non credo di partire avvantaggiato, è una delle piste più facili da imparare che abbia mai visto e credo che la grande esperienza dei piloti WTCC non venga certo messa a dura prova in questo senso. Sicuramente partirò più forte nelle Libere 1, sapendo già com’è la pista. Forse l’unico vantaggio vero e proprio sarà nella gestione delle temperature; a Buriram fa davvero un gran caldo e l’umidità è pazzesca!”

“La città mi è piaciuta moltissimo, amo la Thailandia, le persone sorridono sempre, sono disponibili e la loro cultura è fantastica. In un posto così non puoi che essere felice!”

Valente tornerà dunque al volante della sua Chevrolet RML Cruze TC1, con la quale tenterà di migliorare la sua posizione in classifica: attualmente è 8° a quota 95 punti.

La Zengő Motorsport continua a puntare sui giovani e per la stagione 2017 del FIA World Touring Car Championship ha confermato Dániel Nagy.

I fan del FIA World Touring Car Championship del Marocco potranno godersi le gare di Marrakech in diretta in chiaro grazie all’accordo raggiunto fra l’emittente nazionale 2M ed Eurosport Events (promoter del WTCC).

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.