Back

News

Il crollo di Tiago Monteiro

Il crollo di Tiago Monteiro

16/05/2015 23:56

Ecco il momento in cui il portoghese ha perso la seconda piazza in Gara 2 del WTCC sul leggendario Nürburgring Nordschleife.

Il pilota del Castrol Honda World Touring Car Team stava pressando Yvan Muller per provare a vincere la sua prima gara del 2015, ma José María López ne ha sfruttato la scia sui 2Km del rettilineo “Döttinger Höhe” e lo ha superato.

Al traguardo Monteiro, che partiva in Pole nella griglia invertita, ha ammesso che non ha potuto fare molto per difendersi da López, ma che il podio è comunque un risultato positivo.

“Ero partito bene mi sentivo a mio agio sul Nordschleife perché ho trovato un bilanciamento perfetto che mi ha consentito di spingere – ha detto – Ero davvero contento, in Gara 1 Yvan mi ha passato e ho capito quale era la sua velocità. Entrambi non avevamo le ali cariche, ma alla fine c’era comunque una grande differenza. Ho continuato a spingere perché ho visto che un paio di errori li ha fatti. Qui devi mettere pressione fino alla fine, visto quanto è difficile, tutto può accadere al Nordschleife. Avevo visto le altre Citroën dietro a me e Tarquini, ma ero concentrato sul mio secondo posto e quando “Pechito” ha passato Gabriele non pensavo potesse arrivare anche su di me con quella facilità. Mi ha superato molto prima della frenata, non c’è stato nulla da fare. Ormai è storia vecchia, sappiamo che dobbiamo migliorare sotto certi aspetti e il buon bilanciamento trovato qui ci può far capire da dove dobbiamo ripartire per raggiungere gli altri. Comunque il Nordschleife è uno spettacolo e mi sono divertito tantissimo; spero sia stato così anche per il pubblico.”

“In Gara 1 siamo partiti bene e abbiamo guadagnato qualcosa alla prima frenata. Ero chiuso nel gruppo e purtroppo Valente mi ha colpito nella parte anteriore sinistra andando largo. Ho perso quattro o cinque piazze, ma ho continuato. Sfortunatamente la gomma ha iniziato a perdere pressione per via di una foratura o qualcosa del genere, per cui al termine del primo giro era completamente a terra. Sono incidenti di gara, ma un po’ mi scoccia perché abbiamo perso punti importanti per il campionato.”

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.

Nicky Catsburg potrà mettere a disposizione della Polestar Cyan Racing tutta la sua esperienza in occasione del Manufacturers Against the Clock.

Il debuttante Yann Ehrlacher ha un pensiero fisso: dimostrare alla RC Motorsport di essere la persona giusta per correre nel FIA World Touring Car Championship nella stagione 2017.