Back

News

Intervista con Nicky Catsburg

Intervista con Nicky Catsburg

05/06/2015 10:44

L’olandese debutta nel WTCC in occasione delle gare in Russia, al volante della terza LADA Vesta TC1 assieme ai compagni di squadra Rob Huff e Jaap Van Lagen.

Benvenuto nel WTCC! Sei con noi, ci credi?
“Ancora no, è stata una sorpresa ed è tutto successo velocemente. Sono felicissimo e non vedo l’ora di iniziare.”

Conosci il Moscow Raceway?
“No, per me è totalmente nuovo. Ieri ho fatto un giro a piedi e dei giri al simulatore per capire com’era. Sembra molto bello.”

Bello, ma non facile; pensi sia dura imparare bene questa pista?
“Sembra molto tecnica, soprattutto nelle parti lente. Sì, è un po’ difficile impararla bene.”

Avrai anche un’auto nuova da conoscere; come ha trovato la LADA Vesta?
“Ho fatto un paio di giri a Magny-Cours qualche settimana fa e sono rimasto molto sorpreso perché l’unica vettura così potente con la trazione anteriore che avevo guidato in passato era stata solamente una Renault Clio! Richiede uno stile di guida specifico. Mi ci vorrà un po’ per essere veloce, ma sono certo che con l’aiuto di Rob e Jaap ce la farò rapidamente, almeno spero!”

Che obiettivo hai per questo weekend?
“E’ molto importante per LADA e per ROSNEFT, il nostro sponsor. Speriamo di essere davanti. Io spero di poter fare un buon lavoro per il team e restare il più vicino possibile ai miei compagni di squadra, ma non ho idea di dove siamo rispetto alle altre vetture.”

Questo weekend dovevi essere a Zolder…
“Vero, con la Blancpain Sprint Series. Ho parlato con la mia squadra, la Reiter Engineering, mi hanno dato l’ok perché per me è una opportunità di confrontarmi in una nuova serie ed entrare in un nuovo mondo. Mi hanno lasciato libero e trovato un sostituto.”

Quindi non farai la spola fra le due piste?
“No, assolutamente! Sarebbe troppo duro.”

Sei il terzo pilota olandese sulla griglia del WTCC a Mosca; pare che il tuo paese sforni gente brava…
“Penso che abbiamo molto piloti buoni, essere con la LADA per me è una fortuna. Ovviamente conosco Jaap, un altro che vive vicino a casa mia. Siamo amici, ecco perché sono qui. Poi c’è anche Tom Coronel, è tutto molto bello.”

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.