Back

News

Intervista con Norbert Michelisz

Intervista con Norbert Michelisz

31/10/2015 05:22

L’ungherese è stato il più rapido nei test mattutini del FIA WTCC in Thailandia. Ecco le prime impressioni del pilota della Honda-Zengő Motorsport.

Il miglior tempo nei test fa ben sperare per il prosieguo del weekend?
“In realtà non significa molto. Anche a Shanghai concludemmo la prima sessione secondi, ma in qualifica non entrammo nemmeno in Q2. Abbiamo una zavorra di 40Kg e viste le caratteristiche del tracciato non è un bene per noi. Mi aspetto tante difficoltà, anche se ottenere il miglior tempo con un margine di 1” sul quinto e sesto è un buon auspicio per il prosieguo del weekend. Però tutti potranno migliorare.

Che impressioni ti ha fatto il circuito?
“Ci dobbiamo tornare tutti gli anni! E’ largo, è un misto fra Argentina e Motegi, vedremo sicuramente delle belle gare. Da pilota mi è piaciuta molto la curva 4, molto veloce e impegnativa. Ma ci sono altre varianti di media velocità molto interessanti, dove l’auto deve arrivare al limite. E’ una sfida per tutti, ma molto divertente.”

Stamattina non era molto caldo, ma le temperature si alzeranno; come le gestirai?
“Berrò molto, per correre in posti del genere devi prepararti giorni prima, arrivando a bere anche 5 o 6 litri d’acqua. Io faccio così.”

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.