Back

News

José María López rende onore ai suoi rivali

José María López rende onore ai suoi rivali

03/11/2015 08:00

Il Campione del Mondo è salito sul podio su un tappeto rosso ai lati del quale c’erano tutti i piloti del FIA WTCC pronti a stringergli la mano.

Il pilota della Citroën conquista dunque in Thailandia il suo secondo Titolo, nel dopo gara ha voluto sottolineare l’amicizia che lo lega ai suoi avversari.

“Non vedo l’ora di festeggiare coi miei amici – ha detto “Pechito” – Dico proprio tutti, anche le persone del WTCC che con me sono sempre così gentili. Per esempio, con Tiago Monteiro abbiamo avuto un diverbio al Paul Ricard, ma restiamo amici perché in questo campionato c’è una grande atmosfera e mi piace molto che sia così.”

JVCKENWOOD, partner ufficiale del WTCC grazie ad un accordo a lungo termine con il promoter Eurosport Events, sarà Event Presenting Partner della WTCC Race of Japan.

Il FIA World Touring Car Championship torna in azione al Twin Ring Motegi la prossima settimana. Ecco un po’ di statistiche e curiosità

Tarquini impegnato in Russia

27/08/2016 08:00 - 2016

Gabriele Tarquini si è recato in Russia ad inizio settimana per promuovere la versione stradale della LADA Vesta.

Un giro di pista con Rob Huff

26/08/2016 14:00 - 2016

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Il FIA World Touring Car Championship fa tappa al Twin Ring Motegi per la WTCC JVCKENWOOD Race of Japan (2-4 settembre). Vediamo cosa hanno detto alcuni dei protagonisti prima di volare in Giappone.

Al Twin Ring Motegi ci sono tanti punti per tentare il sorpasso: chi sarà il pilota capace di compierne di più?