Back

News

La Honda rinuncia all’appello per la gara in Thailandia

La Honda rinuncia all’appello per la gara in Thailandia

23/11/2015 12:00

Il Castrol Honda World Touring Car Team ha deciso di non presentare il ricorso sull’esclusione di Tiago Monteiro dalla seconda gara del WTCC a Buriram.

Sul Chang International Circuit il portoghese era riuscito a centrare il terzo successo stagionale, ma il Delegato Tecnico della FIA aveva preso la decisione di escluderlo poiché sulla sua Civic WTCC il lato sinistro non rispettava i 60mm di altezza da terra imposti dal regolamento.

Il giorno seguente il Castrol Honda World Touring Car Team, attraverso l’Honda Racing Team JAS, aveva deciso di presentare appello alla Corte della FIA, che oggi avrebbe dovuto riunirsi a Parigi per decidere.

L’appello, però, è stato ritirato, come conferma il comunicato ufficiale della squadra.

“Il Castrol Honda World Touring Car Team conferma di ritirare l’appello contro l’esclusione della vettura #18 dalla classifica finale della seconda gara del WTCC in Thailandia, dove lo splitter era risultato ad una altezza da terra inferiore al consentito.”

“Come richiesto dalla FIA, la squadra si è avvalsa della consulenza di un legale rappresentante per presentare l’appello; sulla vettura tutto era stato verificato prima della partenza di Gara 2, ma purtroppo non si è riusciti ad avere prove concrete in merito e sul fatto che il danno era stato causato dall’incidente in Gara 1.”

“La mancanza di prove rischiava di far rigettare l’appello e perdere tempo prezioso, dunque in accordo con Honda, il team ha optato per ritirarlo definitivamente e concentrarsi sull’ultimo round della serie.”

Con questa decisione da parte della Honda, la classifica piloti del WTCC verrà dunque decisa definitivamente in Qatar nell’appuntamento di venerdì sera. Per quanto riguarda il secondo posto, Yvan Muller (Citroën) è in piena lotta con il suo compagno di squadra Sébastien Loeb, il quale lo supera per 5 punti ereditando la vittoria di Monteiro. Quest’ultimo, invece, è settimo a -20 dall’altro concorrente Honda, il suo compagno di squadra Gabriele Tarquini.

Tiago Monteiro non vede l’ora di cominciare la stagione 2017 del FIA World Touring Championship.

La Zengő Motorsport continua a puntare sui giovani e per la stagione 2017 del FIA World Touring Car Championship ha confermato Dániel Nagy.

I fan del FIA World Touring Car Championship del Marocco potranno godersi le gare di Marrakech in diretta in chiaro grazie all’accordo raggiunto fra l’emittente nazionale 2M ed Eurosport Events (promoter del WTCC).

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.