Back

News

La Slovacchia vista da Tom Coronel

La Slovacchia vista da Tom Coronel

23/06/2015 22:37

L’olandese della ROAL Motorsport ha piazzato la sua Chevrolet RML Cruze TC1 al 9° e 10° posto nei due round del WTCC allo Slovakia Ring.

“Al momento cerchiamo di stringere i denti. E’ stato un altro weekend duro dove non abbiamo avuto il passo per stare a centro gruppo, anche se ammetto che in Qualifica si poteva fare di più. Ancora una volta non siamo riusciti a trovare il giusto set-up per essere veloci come le altre Chevrolet. Non avevo trazione in uscita di curva e in rettilineo ero più lento. Avevamo anche 50Kg di zavorra che ci hanno reso la vita più difficile. Domenica pomeriggio il nostro team manager, Roberto Ravaglia, ci ha informato che faremo un test il giorno dopo le gare al Paul Ricard per provare diversi set-up. Sono molto contento, abbiamo un sacco di lavoro da fare!”

“Il weekend allo Slovakia Ring ci ha visti conquistare qualche punto; sono contento, ma non troppo perché abbiamo approfittato del ritiro di altra gente. Alla fine di Gara 1 ero soddisfatto perché le gomme avevano funzionato bene, ma Gara 2 è stata un’altra storia. Ho dovuto lottare con le tre Honda e non avevo grip. C’era un certo distacco fra me, Michelisz e Monteiro per poter approfittare di problemi altrui o sfruttarne la scia. Poi ho visto avvicinarsi velocemente Néstor Girolami e ho dovuto pensare a difendermi. Ancora una volta ce l’ho fatta e spero di poter fare meglio la prossima volta. La speranza è di fare una seconda metà di stagione positiva.”

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.