Back

News

José María López in Pole al Nürburgring Nordschleife

José María López in Pole al Nürburgring Nordschleife

15/05/2015 19:33

In Germania l’argentino ha conquistato la sua decima partenza al palo da quando corre nel WTCC.

Il Campione del Mondo in carica ha completato in 8.37.327 i 25,378Km del tracciato tedesco con la sua Citroën C-Elysée WTCC. Hugo Valente (+1.252) si è piazzato secondo davanti a Sébastien Loeb. Norbert Michelisz, fresco vincitore in Ungheria, sfrutta l’ottimo stato di forma e conclude quarto, con Ma Qing Hua quinto nonostante un incidente nelle ultime fasi della sessione.

Correndo sul lunghissimo Nordschleife, il solito format di Qualifica del WTCC è stato modificato in 60′ di sessione. López è stato perfetto e si è preso i 5 punti per la Pole.

“Sono contentissimo – ha detto – Se c’era una Pole che volevo prendermi era proprio questa perché siamo su una pista fantastica dove bisogna spingere al limite; è indescrivibile. Mi sono divertito tanto con l’auto che mi ha fornito il mio team, sapevo che sarebbe stata dura perché andare forte nelle Libere non è la stessa cosa. Sapevo che stavo migliorando i tempi ed è bello vedere che il più basso è stato siglato nell’ultimo giro.”

Dietro a Ma, quinto, ci sono Yvan Muller, Mehdi Bennani, Gabriele Tarquini, Tom Coronel e Tiago Monteiro. Il portoghese della Honda scatterà dalla Pole nella griglia invertita di Gara 2 domani. 11° Tom Chilton, seguito dal 20enne John Filippi, il più giovane dei piloti del WTCC.

Dopo aver ottenuto il miglior crono nelle FP1, Jaap Van Lagen è stato rallentato da un problema al motore della sua Vesta. Il suo compagno di squadra Rob Huff si è dovuto fermare in pista per un problema analogo. “Non sappiamo esattamente cosa sia successo, ma il motore ha perso potenza e pensiamo sia un guasto elettronico; è accaduto su entrambe le vetture, stiamo investigando”, ha spiegato Victor Shapovalov, Team Principal della LADA Sport Rosneft.

14° tempo per Stefano D’Aste (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), con la sua compagna di squadra Sabine Schmitz a seguire. La tedesca sta promuovendo la campagna “FIA Women in Motorsport” in questo weekend. Grégoire Demoustier (Craft-Bamboo Racing) ha concluso 16°. Coronel, Bennani, Demoustier e Filippi dovranno scontare una penalità in griglia per aver sostituito il motore sulle rispettive vetture.

Sabato le due gare scatteranno alle ore 11;15 e alle ore 12;15. I piloti potranno svolgere una sessione di warm-up di 30′ a dalle 8;15. Entrambe le gare verranno trasmesse in diretta TV in tutto il mondo e on-line con Eurosport Player.

Punteggi Qualifiche:
José María López: 5 punti
Hugo Valente: 4
Sébastien Loeb: 3
Norbert Michelisz: 2
Ma Qing Hua: 1

Yvan Muller si era presentato in Cina a parimerito con Tiago Monteiro, ma nelle gare del FIA World Touring Car Championship disputate a Shanghai ha portato a 31 lunghezze il proprio vantaggio sul portoghese.

Norbert Michelisz ha sfiorato il successo nella Opening Race del FIA World Touring Car Championship in Cina, ma a due curve dalla fine Thed Björk lo ha superato.

Gabriele Tarquini ha la netta convinzione che avrebbe potuto vincere almeno una delle gare del FIA World Touring Car Championship disputate in Cina domenica.

José María López completa il suo weekend da sogno nelle gare del FIA World Touring Car Championship in Cina aggiudicandosi la Main Race e il suo quinto TAG Heuer Best Lap Trophy stagionale.

Intervista con Mehdi Bennani

26/09/2016 12:00 - 2016

Mehdi Bennani si è aggiudicato matematicamente il titolo riservato ai piloti privati del FIA World Touring Car Championship grazie alla vittoria ottenuta nel WTCC Trophy durante la Main Race di Shanghai. Ecco le parole del marocchino della Sébastien Loeb Racing al termine dell’evento cinese.

Mehdi Bennani si è aggiudicato matematicamente il titolo riservato ai piloti privati del FIA World Touring Car Championship grazie alla vittoria ottenuta nel WTCC Trophy durante la Main Race di Shanghai. Ecco le parole del marocchino della Sébastien Loeb Racing al termine dell’evento cinese.

Thed Björk ha regalato la prima vittoria nel FIA World Touring Car Championship alla Polestar Cyan Racing all’ultima curva della Opening Race della WTCC Race of China.