Back

News

Mat’o Homola in azione con una TC1 in Slovacchia

Mat’o Homola in azione con una TC1 in Slovacchia

10/06/2015 12:25

Il pilota di casa avrà la grande opportunità di mettersi in mostra nel WTCC e debuttare su una vettura TC1 in occasione dell’evento che si terrà sullo Slovakia Ring (19-21 giugno).

Il 20enne, già protagonista nell’ETCC FIA, sarà al volante di una Chevrolet RML Cruze TC1 della Campos Racing. La sua partecipazione servirà a promuovere la serie europea e in particolare a lanciare le giovani promesse che potranno un domani essere protagoniste del Mondiale.

Lo slovacco avrà quindi un weekend molto impegnativo davanti a sè, dovendo prendere parte non solo alle gare del WTCC, ma anche a quelle dell’ETCC con la SEAT León Cup Racer preparata dal suo team, la Homola Motorsport.

“E’ una grande opportunità per me e sono molto determinato a sfruttarla – ha detto Homola, vice Campione dell’ETCC in Classe TC2T lo scorso anno – Non capita spesso di venire scelti per un evento Mondiale, ma quando accade, soprattutto se si corre in casa tua, è molto speciale. Ovviamente vorrei ottenere un bel risultato, ma debbo essere anche realista e pensare che debbo imparare a gestire una vettura molto potente, con tanti avversari di grande livello a fianco. Anche se non ho esperienza con le TC1 posso contare sul tifo dei miei fan, che verranno a vedermi su una pista che conosco molto bene e che mi piace tanto.”

Ruben Espin, Team Manager della Campos Racing, ha aggiunto: “Abbiamo iniziato a lavorare con Mat’o per raggiungere questo obiettivo fin dall’estate scorsa, quando provò la nostra TC1 a Barcellona; in quella occasione dimostrò tutto il suo potenziale. Siamo molto contenti che si unisca alla Campos Racing, un team privato dove si lavora coi giovani per garantirgli un futuro in una squadra ufficiale. Hugo Valente e John Filippi fanno parte di questo programma e Mat’o avrà ora la possibilità di unirsi a loro, mettendosi in mostra nel WTCC e portando punti alla Campos Racing per la classifica del Trofeo Yokohama Team.”

Francois Ribeiro, General Manager del WTCC, ha dichiarato di essere entusiasta del fatto che un pilota dell’ETCC faccia il salto nel Mondiale: “L’ETCC, che viene promosso assieme al WTCC, è una bella serie dove preparare i piloti futuri del Mondiale. Il caso di Mat’o Homola è emblematico, visto che parliamo di una grande promessa del domani. Ovviamente non sarà facile per lui, l’opportunità si è palesata un po’ in ritardo, ma potrà fare esperienza e dimostrare ciò che vale ai suoi sponsor slovacchi, dove le gare sono seguite moltissimo. L’industria automobilistica è uno dei punti cardine dell’economia del paese e spero che Mat’o possa portare qualcosa a casa e far divertire i propri tifosi.”

Homola si unirà dunque a John Filippi e Hugo Valente; i tre concorreranno per la classifica del Trofeo Yokohama Piloti, riservata ai privati.

Lo Slovakia Ring segna il giro di boa della stagione 2015. La pista, lunga 5,922Km, è situata vicino a Bratislava e ospita il WTCC fin dal 2012.

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.