Back

News

Mehdi Bennani pronto per i test di Barcellona

Mehdi Bennani pronto per i test di Barcellona

07/02/2015 17:18

La prossima settimana il marocchino inizierà nei test ufficiali del WTCC la sua prima avventura con la Citroën C-Elysée.

Il 31enne si è infatti unito al team Sébastien Loeb Racing per la stagione 2015, dopo aver guidato la Honda Civic WTCC della Proteam Racing lo scorso anno.

Giovedì Bennani ha potuto avere un assaggio della vettura che ha vinto 17 gare nel corso della passata annata. E’ stata anche l’occasione per vedere la livrea bianco-rosso-verde che il pilota utilizzerà a partire dalla prima gara in Argentina (6-8 marzo).

“E’ stata la prima uscita di routine, ma ora ci concentreremo sui test ufficiali”, ha dichiarato Bennani, che vinse la sua prima gara nel WTCC a Shanghai 2014.

Oltre all’appuntamento fissato venerdì al Circuit de Catalunya, il ragazzo africano è impaziente di correre con la nuova macchina davanti ai suoi tifosi in occasione dell’evento di Marrakech (17-19 aprile).

Foto: Sébastien Loeb Racing

Mentre José María López continua a realizzare record su record nel FIA World Touring Car Championship, Thed Björk in occasione della WTCC Race of Hungary di aprile ha segnato un primato importante.

Il piano di Catsburg

22/07/2016 12:00 - 2016

Nicky Catsburg ha in mente due punti su cui lavorare in vista della ripresa del FIA World Touring Car Championship.

In questo weekend si corre il GP di Ungheria di F1 e Norbert Michelisz, protagonista magiro del FIA World Touring Car Championship, si è fatto un’idea delle gare che vedremo.

Ryo Michigami è entusiasta di poter debuttare nel FIA World Touring Car Championship con la Honda in occasione della WTCC Race of Japan (2-4 settembre).

La Honda porterà addirittura quattro vetture ufficiali in pista per le gare del FIA World Touring Car Championship che si terranno in Giappone (2-4 settembre).

Esteban Guerrieri debutterà nel FIA World Touring Car Championship in occasione delle gare di casa sua. Ecco 10 curiosità sul connazionale di José María López.