Back

News

Portogallo, anteprima: Tutti pronti per delle gare (Vila) Real

Portogallo, anteprima: Tutti pronti per delle gare (Vila) Real

03/07/2015 12:00

Dopo Russia, Slovakia Ring e Francia, il WTCC non si ferma e la prossima settimana si correrà per le strade di Vila Real, su un circuito storico e… sconosciuto.

La prima gara su questo tracciato si disputò nel 1931 e quest’anno il Mondiale farà il suo debutto sui 4,775Km della pista cittadina costruita a 100Km da Porto. Con curve e parti tortuose sui saliscendi portoghesi, inframezzate da numerose chicane (poste per motivi di sicurezza), le velocità non saranno certo basse; il record è di 240km/h nella parte in discesa.

Uno dei piloti sotto i riflettori è sicuramente Tiago Monteiro. Il portoghese, ex pilota di F1, sarà in azione con la sua Honda assieme al compagno di squadra Gabriele Tarquini. Monteiro si è sempre distinto sui cittadini, basta ricordare la sua prova a Macao lo scorso anno, che lo vide protagonista di uno sfortunato ritiro a due giri dalla fine mentre era in testa. Al Paul Ricard un contatto gli ha negato il podio, per cui il 38enne vuole assolutamente rifarsi in casa sua, anche se a Vila Real non ha mai corso (come i suoi avversari del WTCC), pur essendoci andato andato quando era piccolo. Il tracciato è soprannominato il “Nürburgring del sud” per le sue caratteristiche simili al tedesco Nordschleife.

Dopo 14 round la lotta per il Titolo 2015 è ancora apertissima. José María López ha portato a 39 punti il margine sui suoi avversari grazie al successo francese, ma gli altri piloti Citroën, Sébastien Loeb e Yvan Muller, sono decisi a recuperare terreno sull’argentino. Muller ha già vinto in passato in Portogallo (2013), quando il WTCC correva sul Circuito da Boavista di Porto.

Il cinese Ma Qing Hua completa la formazione ufficiale Citroën, mentre Mehdi Bennani sarà in azione con la sua C-Elysée WTCC privata, voglioso di riscatto dopo l’errore al via al Circuit Paul Ricard. Il marocchino, infatti, scattava dalla pole in Gara 2, ma è partito in anticipo e ha dovuto scontare un drive-through.

Rob Huff, Campione WTCC 2012, è sempre andato bene sui cittadini, dove ha vinto in 10 occasioni. Dopo un weekend difficile in Francia, il britannico della LADA vuole tornare protagonista in Portogallo, paese dove vinse nel 2011. Gli olandesi Nicky Catsburg e Jaap Van Lagen saranno al volante delle altre due Vesta TC1. Norbert Michelisz (Zengő Motorsport) guiderà la sua Honda, mentre rivedremo l’argentino Néstor Girolami con la Civic dell’Honda Racing team Sweden.

La ROAL Motorsport schiererà Tom Chilton e Tom Coronel, carichi dopo i test del Paul Ricard svolti con le rispettive Chevrolet RML Cruze TC1. Grégoire Demoustier, Stefano D’Aste, John Filippi e Hugo Valente proveranno a vincere con le loro Chevrolet nel Trofeo Yokohama Piloti.

Il FIA World Touring Car Championship torna in azione al Twin Ring Motegi la prossima settimana. Ecco un po’ di statistiche e curiosità

Tarquini impegnato in Russia

27/08/2016 08:00 - 2016

Gabriele Tarquini si è recato in Russia ad inizio settimana per promuovere la versione stradale della LADA Vesta.

Un giro di pista con Rob Huff

26/08/2016 14:00 - 2016

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Il FIA World Touring Car Championship fa tappa al Twin Ring Motegi per la WTCC JVCKENWOOD Race of Japan (2-4 settembre). Vediamo cosa hanno detto alcuni dei protagonisti prima di volare in Giappone.

Al Twin Ring Motegi ci sono tanti punti per tentare il sorpasso: chi sarà il pilota capace di compierne di più?

Robert Dahlgren è molto determinato a prendere parte alla prossima stagione del FIA World Touring Car Championship, ma prima deve portare a compimento un’altra cosa in patria.