Back

News

Rob Huff arrabbiato per il ritiro di Shanghai

Rob Huff arrabbiato per il ritiro di Shanghai

28/09/2015 20:44

Il britannico è venuto a contatto con Gabriele Tarquini al via della prima gara ROSNEFT del WTCC in Cina.

Il pilota della Honda e quello della LADA stavano combattendo alla prima curva, ma le due vetture si sono agganciate e le sospensioni di entrambe sono finite K.O. Tarquini è stato punito successivamente per essere stato ritenuto colpevole del contatto; nella prossima gara dovrà arretrare di 5 posizioni in griglia.

“Mi ha toccato per cinque volte pur di passarmi, alla fine mi è letteralmente entrato in macchina rompendomi la sospensione”, ha detto un furioso Huff.

L’abruzzese ha risposto: “Ero all’esterno e sono arrivato forse un po’ troppo velocemente; ho toccato Rob Huff che era al mio fianco, ma le ruote si sono agganciate e a me si è rotta la sospensione posteriore. Fortunatamente sono riuscito a tornare ai box, l’auto è stata riparata nel tempo disponibile e ho anche potuto compiere un paio di giri per vedere che tutto fosse a posto.”

Tarquini ha dovuto fare i conti con un episodio simile anche la via di Gara 2, questa volta con Hugo Valente, il quale si è ritirato anch’esso con una sospensione rotta.

Nel dopo gara il francese è andato a lamentarsi con Tarquini mentre quest’ultimo stava festeggiando il suo secondo posto, ottenuto dopo una gran battaglia in pista.

Tarquini ha però detto di non aver avuto spazio per passare: “Non pensavo di riuscire a passarlo, lui mi ha toccato e non ho potuto fare la curva. Siamo finiti larghi e ci siamo toccati di nuovo.”

Tiago Monteiro non vede l’ora di cominciare la stagione 2017 del FIA World Touring Championship.

La Zengő Motorsport continua a puntare sui giovani e per la stagione 2017 del FIA World Touring Car Championship ha confermato Dániel Nagy.

I fan del FIA World Touring Car Championship del Marocco potranno godersi le gare di Marrakech in diretta in chiaro grazie all’accordo raggiunto fra l’emittente nazionale 2M ed Eurosport Events (promoter del WTCC).

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.