Back

News

Rob Huff: “La nostra stagione inizia ora”

Rob Huff: “La nostra stagione inizia ora”

08/06/2015 21:53

Rob Huff: “La nostra stagione inizia ora” Il 2° posto ottenuto in Russia dal pilota della LADA è un nuovo punto di partenza per la Vesta. Al Moscow Raceway (pista di casa della LADA) il britannico è giunto 4° in Gara 1, mentre in Gara 2 si è classificato alle spalle della Honda di Tiago Monteiro. “L’auto era fantastica, siamo riusciti a migliorare e ad essere sempre più veloci nel corso del weekend, guidando sempre più facilmente. Gara 1 è andata bene, ho inseguito Tarquini per gran parte dei giri, ma c’erano dei punti dove era molto più veloce e non riuscivo ad attaccarlo. L’unica chance l’ho avuta a 5 giri dalla fine, quando ha fatto un errore, ma mi sono solamente riuscito ad affacciare, nulla più. In Gara 2 mi sono trovato davanti Van Lagen, il mio compagno di squadra, che era alla seconda partenza con la nostra macchina e ha faticato un po’. Ho visto Valente scattare male e Chilton subito dietro, quindi ho pensato che l’unica possibilità per passarli poteva essere mettermi all’esterno. Davanti c’è stata una grande battaglia. Sono riuscito a superare Ma e a raggiungere Nicky Catsburg, il quale sapeva che ero più veloce e si è fatto da parte, in modo che io potessi raggiungere Michelisz e Monteiro. Con “Norbi” ho fatto una bella mossa perché l’ho colto di sorpresa, ma credo che la LADA sia cresciuta molto, per questo è stato un grande fine settimana per noi. Un bellissimo risultato qui a Mosca”, ha detto Huff. Victor Shapovalov, Team Principal della LADA Sport ROSNEFT, ha aggiunto: “Speravamo in questo risultato perché il potenziale della nostra nuova Vesta è stato evidente fin da subito. Ora dobbiamo credere che tutto sia possibile e migliorare di gara in gara. Lo sviluppo graduale della Vesta TC1 ci ha portato sempre più in alto e ad un grande risultato. Ancora un piccolo sforzo e la LADA Sport Rosneft potrà essere davanti a tutti. Sono molto contento per il team e i piloti, il lavoro ha pagato.”

Il 2° posto ottenuto in Russia dal pilota della LADA è un nuovo punto di partenza per la Vesta.

Al Moscow Raceway (pista di casa della LADA) il britannico è giunto 4° in Gara 1, mentre in Gara 2 si è classificato alle spalle della Honda di Tiago Monteiro.

“L’auto era fantastica, siamo riusciti a migliorare e ad essere sempre più veloci nel corso del weekend, guidando sempre più facilmente. Gara 1 è andata bene, ho inseguito Tarquini per gran parte dei giri, ma c’erano dei punti dove era molto più veloce e non riuscivo ad attaccarlo. L’unica chance l’ho avuta a 5 giri dalla fine, quando ha fatto un errore, ma mi sono solamente riuscito ad affacciare, nulla più. In Gara 2 mi sono trovato davanti Van Lagen, il mio compagno di squadra, che era alla seconda partenza con la nostra macchina e ha faticato un po’. Ho visto Valente scattare male e Chilton subito dietro, quindi ho pensato che l’unica possibilità per passarli poteva essere mettermi all’esterno. Davanti c’è stata una grande battaglia. Sono riuscito a superare Ma e a raggiungere Nicky Catsburg, il quale sapeva che ero più veloce e si è fatto da parte, in modo che io potessi raggiungere Michelisz e Monteiro. Con “Norbi” ho fatto una bella mossa perché l’ho colto di sorpresa, ma credo che la LADA sia cresciuta molto, per questo è stato un grande fine settimana per noi. Un bellissimo risultato qui a Mosca”, ha detto Huff.

Victor Shapovalov, Team Principal della LADA Sport ROSNEFT, ha aggiunto: “Speravamo in questo risultato perché il potenziale della nostra nuova Vesta è stato evidente fin da subito. Ora dobbiamo credere che tutto sia possibile e migliorare di gara in gara. Lo sviluppo graduale della Vesta TC1 ci ha portato sempre più in alto e ad un grande risultato. Ancora un piccolo sforzo e la LADA Sport Rosneft potrà essere davanti a tutti. Sono molto contento per il team e i piloti, il lavoro ha pagato.”

Missione compiuta per Coronel

16/01/2017 06:00 - 2016

Tom Coronel è riuscito a portare a termine la Dakar in Sud America lo scorso weekend grazie all’aiuto di suo fratello gemello Tim.

Il FIA World Touring Car Championship ritorna in Italia, a Monza, per il secondo evento del 2017. Vediamo Ecco tutto ciò che c’è da sapere sull’evento del 28-30 aprile.

Dal 2005 sono 24 i piloti totali ad essere partiti in pole position almeno una volta nel FIA World Touring Car Championship. Yvan Muller guida questa classifica a quota 29, vediamo come sono piazzati gli altri.

Le piste cittadine

13/01/2017 06:00 - 2016

Il FIA World Touring Car Championship per sei volte ha corso su tracciati cittadini: vediamo quali.

Yvan Muller è il pilota francese che più ha vinto nel FIA World Touring Car Championship, visto che primeggia come titoli conquistati, pole, vittorie, giri veloci, giri in testa e giri record. Ma dal 2005 sono stati 13 in totali i concorrenti della Francia a correre nella serie, per cui vediamo alcuni nomi di essi.

Yvan Muller è il pilota francese che più ha vinto nel FIA World Touring Car Championship, visto che primeggia come titoli conquistati, pole, vittorie, giri veloci, giri in testa e giri record. Ma dal 2005 sono stati 13 in totali i concorrenti della Francia a correre nella serie, per cui vediamo alcuni nomi di essi.

Dal più corto al più lungo

11/01/2017 06:00 - 2016

I 25,378km del Nürburgring Nordschleife rappresentano la pista più lunga del FIA World Touring Car Championship nel 2017. Ma qual è quella più corta? Vediamo quanto misurano tutti i tracciati.