Back

News

Russia, la Top5

Russia, la Top5

01/06/2015 11:08

Il WTCC fa tappa al Moscow Raceway questo weekend (5-7 giugno): ecco cinque motivi per non perdersi l’appuntamento.

1: LADA IN CASA
La LADA Sport ROSNEFT schiererà tre Vesta TC1 davanti ai suoi tifosi. Al volante ci saranno Nick Catsburg, Rob Huff e Jaap Van Lagen.

2: IL RITORNO DI RYDELL
Lo svedese ha perso i precedenti tre appuntamenti, ma ora è guarito e in Russia ci sarà.

3: DIVISI DA UN PUNTO
La coppia alsaziana della Citroën, ovvero Sébastien Loeb e Yvan Muller, si presenta in Russia separata da una sola lunghezza in classifica piloti.

4: HONDA IN CRESCITA
La rinnovata Honda Civic WTCC ha vinto in Ungheria e in Germania ha conquistato il podio grazie ad una bellissima Gara 2 da parte di Tiago Monteiro.

5: PRIVATI IN PIENA LOTTA
Intensa battagli nel Trofeo Yokohama Piloti: in Russia non mancheranno i duelli fra Mehdi Bennani, Tom Chilton, Tom Coronel, Stefano D’Aste, Norbert Michelisz e Hugo Valente.

Nella Opening Race della FIA WTCC Race of China John Filippi partiva ancora una volta dalla pole, ma un contatto lo ha messo fuori causa dopo pochi giri.

Nicky Catsburg ha rischiato di vedere sfumare la partenza in prima fila nella Main Race della FIA WTCC Race of China per un curioso episodio.

Prossima tappa: Qatar

28/09/2016 18:00 - 2016

Il prossimo evento del FIA World Touring Car Championship si terrà in Qatar, dopo che è stata ufficializzata la cancellazione della WTCC Race of Thailand, originariamente prevista per il 4-6 novembre.

Il prossimo evento del FIA World Touring Car Championship si terrà in Qatar, dopo che è stata ufficializzata la cancellazione della WTCC Race of Thailand, originariamente prevista per il 4-6 novembre.

Yvan Muller si era presentato in Cina a parimerito con Tiago Monteiro, ma nelle gare del FIA World Touring Car Championship disputate a Shanghai ha portato a 31 lunghezze il proprio vantaggio sul portoghese.

Norbert Michelisz ha sfiorato il successo nella Opening Race del FIA World Touring Car Championship in Cina, ma a due curve dalla fine Thed Björk lo ha superato.

Gabriele Tarquini ha la netta convinzione che avrebbe potuto vincere almeno una delle gare del FIA World Touring Car Championship disputate in Cina domenica.