Back

News

Slovacchia: Colpaccio di Yvan Muller, Sébastien Loeb torna alla vittoria

Slovacchia: Colpaccio di Yvan Muller, Sébastien Loeb torna alla vittoria

21/06/2015 19:18

I due francesi hanno vinto le gare del WTCC allo Slovakia Ring; ora il loro compagno di squadra José María López vede assottigliarsi il vantaggio in classifica piloti a 30 punti.

L’ex rallista della Citroën è tornato al successo (che gli mancava da marzo) davanti ai 40.000 fan slovacchi che hanno invaso la pista illuminata dal sole. Muller, invece, ha dominato il primo round con la sua C-Elysée, tagliando il traguardo davanti a López e Loeb. Quarto Rob Huff con la LADA, quinto Hugo Valente (Campos Racing), vincitore nel Trofeo Yokohama con la Chevrolet Cruze. Alle sue spalle ha terminato la Honda di Gabriele Tarquini.

Jaap van Lagen era partito dalla Pole in Gara 2, ma è subito stato superato da Tarquini e dal trio Citroën; l’abruzzese ha poi concluso 4°, con Valente ancora vincitore fra i privati (quinto assoluto).

GARA 1: TRIONFO DI YVAN MULLER
Il pilota della Citroën C-Elysée WTCC ha sfruttato la pole position e dominato fino al termine, conquistando il quarto successo stagionale. La vittoria lo avvicina a José María López nella lotta per il Titolo, con l’argentino che ha chiuso 2° davanti a Sébastien Loeb, per un podio tutto di marca Citroën. Rob Huff è quarto con la LADA, mentre Hugo Valente (Chevrolet) chiude quinto e vince nel Trofeo Yokohama Piloti. Sesto Gabriele Tarquini, il migliore delle Honda, con Tom Chilton settimo e Tiago Monteiro ottavo, autore di una grande rimonta dal 17° posto in griglia. Tom Coronel e Néstor Girolami completano la zona punti; bel recupero anche dell’argentino, scattato 18° con la sua Honda. 13° l’idolo locale Mat’o Homola alle spalle di Stefano D’Aste e John Filippi. Ci sono stati parecchi ritiri, fra i quali quelli di Norbert Michelisz (foratura), Jaap Van Lagen (sospensione), Nicky Catsburg (servosterzo) e Ma Qing Hua (frizione).

GARA 2: LOEB TORNA AL SUCCESSO
Seconda vittoria nel WTCC 2015 per il francese, che allo Slovakia Ring ha subito fatto fuori Gabriele Tarquini ed è scappato via. Il pilota della Citroën non vinceva da Gara 2 in Argentina, ma scattando benissimo dall’8° posto in griglia ha subito insidiato la Honda dell’abruzzese nei primissimi giri. Tarquini ha provato a resistere, ma si è dovuto arrendere alla superiorità dell’avversario. Successivamente il veterano è stato scavalcato anche da José María López e Yvan Muller, chiudendo al 4° posto. Mentre Loeb guadagnava secondi davanti, López e Muller hanno combattuto a lungo, ma stavolta ha prevalso l’argentino. Hugo Valente fa il bis nel Trofeo Yokohama Piloti chiudendo 6°, seguito da Jaap Van Lagen, che con la sua LADA scattava dalla Pole della griglia invertita. Settimo Mehdi Bennani, ottavo Norbert Michelisz, protagonista di una collisione con Tiago Monteiro, il quale è nono davanti a Tom Coronel. 12° Stefano D’Aste, mentre Néstor Girolami chiude in battaglia con Grégoire Demoustier. John Fillippi e Mat’o Homola completano la Top15. Nicky Catsburg è rientrato ai box con una spia accesa, mentre Rob Huff si è dovuto fermare con il radiatore danneggiato da un sasso. Ancora problemi di frizione per Ma Qing Hua.

TROFEO YOKOHAMA PILOTI: DOPPIETTA PER HUGO VALENTE
Il francese ha vinto entrambi i round giungendo anche 5° assoluto. Il pilota della Campos Racing è stato perfetto con la sua Chevrolet e ora si presenterà molto motivato al Paul Ricard, teatro delle prossime gare del WTCC. Tom Chilton mantiene vive le speranze di vittoria nella categoria grazie al 2° posto in Gara 1, mentre l’altro pilota ROAL, Tom Coronel è 3°. Mehdi Bennani colleziona un 2° posto in Gara 2 e un ritiro in Gara 1. Nel primo round nessun punto anche per Norbert Michelisz, ma il 3° posto in Gara 2 gli consente di mantenere la leadership su Chilton con 9 lunghezze di margine.

LE PAROLE DEI VINCITORI
Yvan Muller (Gara 1): “Sono sempre contento quando prendo 25 punti. Il via era importante, sbagliarlo significava aprire la porta agli avversari perché questa è una pista larga dove c’è tanto spazio. Dovevo essere davanti alla curva 1 e ce l’ho fatta, poi fra la 2 e la 3 ho cercato di spingere, ma ho trovato un sacco di vento frontale ed ero preoccupato che qualcuno sfruttasse la mia scia.  E’ per questo che volevo guadagnare subito, dopo mi sarei concentrato nella gestione di motore e gomme. Non è difficile concentrarsi, in questo caso “Pechito” e Seb stavano spingendo per recuperare su di me, per cui non avevo scelta. Anche se erano lontani è stata comunque una bella battaglia. Non pensavo di riuscire ad andare a podio in Gara 2, sono partito davvero bene e ne sono rimasto sorpreso. Ho guadagnato molte posizioni, Ma ha stallato e quelli dietro di lui lo hanno dovuto evitare, per cui ne ho approfittato io. Dopo avevamo solo Tarquini davanti, Seb è stato bravissimo a passarlo subito e così abbiamo fatto anche noi.”

Sébastien Loeb (Gara 2): “Certamente sono felice, in Argentina era la prima gara dell’anno ed è passato tanto tempo. E’ molto bello tornare a vincere. Purtroppo in qualifica ho sempre avuto problemi a mantenere il passo dei miei compagni e quando parti dietro di loro è sempre difficile passarli. Fra le curve 2 e 3 ci ho provato, ma con la stessa vettura è dura sfruttare la scia, anche perché poi si accusa del sottosterzo, ma comunque è stata una bella lotta. Ho provato a pressare “Pechito”, ma non ho trovato spazi per superarlo. Certamente il 3° posto è molto meglio dell’11° di Mosca. Il via era fondamentale nel trovare la giusta traiettoria per evitare il traffico. Siamo partiti molto bene e alla curva 2 ero già 2° alle spalle di Gabriele, poi mi sono serviti un paio di giri per superarlo. Si stava difendendo bene, restando all’interno della traiettoria, quindi ho dovuto affiancarlo all’esterno per riuscirci. Volevo farlo in fretta perché dietro avevo Yvan e “Pechito” che pressavano. Quando ce l’ho fatta ho iniziato a spingere come fossi in qualifica in modo da mettere un margine di sicurezza fra me e le altre C-Elysée. L’auto era fantastica oggi e ne sono contentissimo. Gara 2 mi ha consentito di spingere dall’inizio alla fine, è il modo perfetto di correre per me.”

DATI
Gara 1, pole position DHL: Yvan Muller (Citroën C-Elysée WTCC)
Gara 1, Yokohama Performer: Yvan Muller (Citroën C-Elysée WTCC)
Gara 2, pole position DHL: Jaap Van Lagen (LADA Vesta)
Gara 2, Yokohama Performer: Sébastien Loeb (Citroën C-Elysée WTCC)

PROSSIMA GARA
Francia, Paul Ricard, 26-28 giugno.

La Polestar Cyan Racing ha concluso la stagione 2016 del FIA World Touring Car Championship con il podio ottenuto da Thed Björk nella WTCC DHL Race of Qatar.

A meno di 24h dalla consegna del titolo piloti 2016 del WTCC, José María López è stato premiato anche in Germania.

I primi tre piloti del FIA World Touring Car Championship hanno preso parte alla cerimonia del FIA Prize Giving a Vienna venerdì sera, dove la Citroën è stata incoronata Campione del Mondo Costruttori.

José María López riceverà il suo terzo titolo Mondiale del WTCC al FIA Prize Giving Gala che si terrà a Vienna stasera.

Mehdi Bennani ha vinto la Main Race della FIA WTCC DHL Race of Qatar spingendo al massimo.

François Ribeiro, promoter del FIA World Touring Car Championship, è convinto che la battaglia sarà apertissima nella stagione 2017.