Back

News

Cosa ne pensano i piloti di Marrakech

Cosa ne pensano i piloti di Marrakech

17/04/2015 08:03

Il WTCC fa visita al Circuit Moulay El Hassan per la sesta volta. Ecco cosa dicono del tracciato i protagonisti del Campionato.

“Marrakech è un luogo speciale – ha dichiarato Tiago Monteiro (Castrol Honda World Touring Car Team) – E’ un circuito incredibilmente impegnativo con lunghi rettilinei e due curve vere e proprie. I cordoli sono da prendere ad alte velocità, bisogna stare attenti, così come in frenata. Il miglior modo di approciarsi a questa gara è essere prudenti e cercare di prendere confidenza con la pista ad ogni sessione.”

James Thompson (LADA Sport Rosneft) ha aggiunto: “Questo circuito è tutto frenate e accelerazioni.”

Sébastien Loeb, vincitore nel 2014, ha detto: “Marrakech è una pista insolita dove la nostra Citroën C-Elysée va bene perché è forte sul dritto e in frenata, ovvero tutto ciò che avremo qui.”

La Chevrolet è la vettura che ha ottenuto più vittore, pole position e giri veloci fra i costruttori del FIA World Touring Car Championship, dunque non è una sorpresa averla anche al comando della graduatoria dei giri completati al comando.

La popolarità del FIA World Touring Car Championship in Giappone continua a crescere in questo 2017: il promoter Eurosport Events e J SPORTS hanno raggiunto un accordo per la trasmissione delle gare in diretta.

John Filippi è sceso ieri in pista per la prima volta con la Citroën C-Elysée WTCC, con la quale proseguirà le prove anche quest’oggi.

La rincorsa al titolo di Campione del FIA World Touring Car Championship 2017 è già cominciata, con diversi protagonisti impegnati nei primi test.

Nel 2017 il FIA World Touring Car Championship andrà a far visita a 10 piste diverse. Vediamo quali sono i piloti capaci in passato di vincere.

Zoltán Zengő, capo dell’omonima squadra ungherese, ha ammesso che adora correre nel FIA World Touring Car Championship.