Back

News

Gabriele Tarquini: “Mi piacerebbe vincere sempre”

Gabriele Tarquini: “Mi piacerebbe vincere sempre”

10/09/2015 08:00

L’abruzzese ha già corso in Giappone diverse volte, ma è col WTCC ad essersi tolto le soddisfazioni migliori.

Il pilota del Castrol Honda World Touring Car Team vinse lo scorso anno a Suzuka una gara indimenticabile.

“I ricordi migliori in Giappone li ho con il WTCC – ha spiegato Tarquini prima di prendere parte alle gare JVC KENWOOD sul Twin Ring di Motegi – All’epoca della F1 lottavo per riuscire a schierarmi almeno al via, quindi non sono grandi ricordi. Il migliore è sicuramente del 2014, quando vinsi davanti ai miei tifosi; per la Honda fu un evento molto speciale.”

Il FIA World Touring Car Championship torna in azione al Twin Ring Motegi la prossima settimana. Ecco un po’ di statistiche e curiosità

Tarquini impegnato in Russia

27/08/2016 08:00 - 2016

Gabriele Tarquini si è recato in Russia ad inizio settimana per promuovere la versione stradale della LADA Vesta.

Un giro di pista con Rob Huff

26/08/2016 14:00 - 2016

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Il FIA World Touring Car Championship fa tappa al Twin Ring Motegi per la WTCC JVCKENWOOD Race of Japan (2-4 settembre). Vediamo cosa hanno detto alcuni dei protagonisti prima di volare in Giappone.

Al Twin Ring Motegi ci sono tanti punti per tentare il sorpasso: chi sarà il pilota capace di compierne di più?

Robert Dahlgren è molto determinato a prendere parte alla prossima stagione del FIA World Touring Car Championship, ma prima deve portare a compimento un’altra cosa in patria.