Back

News

Tiago Monteiro vede un futuro roseo

Tiago Monteiro vede un futuro roseo

14/06/2015 23:15

Il portoghese è carico per il prossimo evento del WTCC in Slovacchia.

Il pilota del Team Castrol è infatti reduce dalla vittoria in Russia (il successo gli mancava dal 2013) e il risultato lo ha certamente galvanizzato.

Inoltre pare che la Honda Civic WTCC si adatti molto bene alle caratteristiche dello Slovakia Ring, dove si corre il 19-21 giugno.

“Lo Slovakia Ring è una pista dove solitamente la nostra auto va bene, quindi sono fiducioso. Stiamo proseguendo lo sviluppo con grande impegno, cercando di affinare ogni cosa. Speriamo di sfruttare la situazione a nostro vantaggio, non vedo l’ora di essere là”, ha detto

Monteiro ha partecipato alla 24h di Le Mans 24 con la CLM del Team ByKolles. Assieme a Simon Trummer e Pierre Kaffer è riuscito a tagliare il traguardo, nonostante la vettura non comparisse nella classifica finale. “Ce l’abbiamo fatta”, ha twittato.

Zoltán Zengő, capo dell’omonima squadra ungherese, ha ammesso che adora correre nel FIA World Touring Car Championship.

Ad ottobre il FIA World Touring Car Championship farà tappa in Cina. Vediamo alcune curiosità di questo evento.

Da quando il FIA World Touring Car Championship è ripartito nel 2005, la Chevrolet è risultata la vettura più forte del lotto avendo collezionato ben 76 giri più veloci. La BMW è a 10 in meno, mentre Citroën dal 2014 ne ha messi insieme 46.

Il tre volte Campione del FIA World Touring Car Championship, José María López, domani sarà di scena in Argentina per la gara di FIA Formula E che si terrà a Buenos Aires. Ripercorriamo minuto per minuto la prima vittoria che l’argentino conquistò nel Mondiale in occasione della WTCC Race of Argentina del 2013.

Tiago Monteiro ha una gran voglia di tornare a correre sul Nürburgring Nordschleife, dove nella WTCC Race of Germany dello scorso anno fu protagonista di un bruttissimo incidente.

Nicky Catsburg, che oggi compie 29 anni, vinse la Main Race della WTCC Race of Russia lo scorso anno, ottenendo quindi il primo successo nel FIA World Touring Car Championship.