Back

News

Una “classica” attende Rob Huff

Una “classica” attende Rob Huff

20/03/2015 11:06

Il pilota della LADA abbandonerà momentaneamnte la sua nuovissima Vesta TC1 per partecipare al Goodwood Members’ Meeting del prossimo weekend nel Regno Unito.

Il britannico, Campione WTCC 2012 e veterano della serie (è il concorrente che ha corso più gare), è reduce da un ottimo debutto con la vettura russa in Argentina, dove è riuscito ad ottenere anche il miglior tempo nella prima manche delle Qualifiche.

La sua nuova avventura lo vedrà al volante di una Ford Capri di Gruppo 1 e di una Jaguar E-Type Low Drag Coupé per l’evento di Goodwood, che racchiude lo spirito motoristico del passato con auto degli anni ’50 e ’60.

Per Huff si tratta della prima partecipazione al Goodwood Members’ Meeting, anche se il tracciato (3,8Km) lo conosce già, avendolo affrontato con la Jaguar di Dick Prothero in occasione della RAC TT Celebration, svoltasi lo scorso anno.

Il ragazzo di Cambridge condividerà la Jaguar con il suo amico Richard Meins per il Graham Hill Trophy di sabato; il giorno successivo salirà a bordo della Ford Capri III 3.0S per partecipare al Gerry Marshall Trophy, sempre assieme a Meins.

“La Jaguar corse per la prima volta a Goodwood nel 1961 e arrivò 6a, poi io e Richard terminammo quinti il Revival 2014 – ha detto Huff, che tornerà in azione nel WTCC in Marocco – Durante l’inverno abbiamo fatto un paio di modifiche, per cui ci aspettiamo di essere più veloci e poter lottare per la vittoria.”

“Guiderò anche la nuova Capri di Richard, sarà la prima volta per entrambi. L’auto è stata restaurata benissimo e non vedo l’ora di provarla e vedere come va. Quando ho iniziato a correre le gare con vetture storiche avevo timore di danneggiarle, ma come direbbe Richard, se si avesse questa paura non le si porterebbero in pista a gareggiare!”

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.

Nicky Catsburg potrà mettere a disposizione della Polestar Cyan Racing tutta la sua esperienza in occasione del Manufacturers Against the Clock.

Il debuttante Yann Ehrlacher ha un pensiero fisso: dimostrare alla RC Motorsport di essere la persona giusta per correre nel FIA World Touring Car Championship nella stagione 2017.