Back

News

Ungheria, il riassunto: L’eroe nazionale Norbert Michelisz trionfa in casa

Ungheria, il riassunto: L’eroe nazionale Norbert Michelisz trionfa in casa

03/05/2015 23:38

L’ungherese si è portato a casa il primo successo del 2015 nel WTCC, regalando anche la prima vittoria alla Honda e interrompendo il dominio delle Citroën.

Al volante della Civic WTCC aggiornata, il pilota della Zengő Motorsport ha sfruttato al meglio la Pole della griglia invertita di Gara 2 per tagliare vittorioso il traguardo davanti ad una folla di 35.000 persone. Terzo successo stagionale invece per José María López (Citroën); l’argentino resta al comando della classifica e sarà l’uomo da battere nel prossimo round che si terrà al Nürburgring Nordschleife.

A podio anche Yvan Muller e Hugo Valente (Gara 1), e Tom Coronel e Tom Chilton (Gara 2) con le loro Chevrolet RML Cruze TC1. Valente e Michelisz vincono nel Trofeo Yokohama. Qualche punto lo prende anche la LADA Sport Rosneft grazie al 9° posto ottenuto in Gara 1 da Rob Huff.

GARA 1: LÓPEZ CENTRA LA SUA PRIMA VITTORIA IN UNGHERIA
L’argentino ha conquistato Gara 1 del WTCC a Budapest. Il Campione del Mondo della Citroën partiva terzo, ma ha superato Yvan Muller alla prima curva scappando via, precedendo dunque il compagno di squadra fino al traguardo. Hugo Valente, partito al fianco di Muller, ha concluso terzo senza poter difendersi dall’imprendibile López. Il francese vince per la prima volta fra i piloti del Trofeo Yokohama. Quarto Ma Qing Hua pressato a lungo da Tiago Monteiro, ottimo quinto al volante della rinnovata Honda Civic WTCC. Sébastien Loeb ha concluso sesto dopo aver perso posizioni dopo un contatto alla curva 1. Tom Chilton è settimo davanti all’idolo locale Norbert Michelisz, Rob Huff (LADA) e Tom Coronel, che completa la zona punti. Bella rimonta fino all’11° posto per Gabriele Tarquini, scattato dal fondo.

GARA 2: TRIONFO DI MICHELISZ DAVANTI AL SUO PUBBLICO
L’idolo locale ha vinto a Budapest la sua prima gara del 2015 nel WTCC. Acclamato da una folla di 35.000 persone, l’ungherese ha conquistato anche il successo nel Trofeo Yokohama. Tom Coronel e Tom Chilton (ROAL Motorsport) hanno completato il podio con le rispettive Chevrolet RML Cruze TC1, mentre Tiago Monteiro (Castrol Honda World Touring Car Team) ha concluso quarto. Sébastien Loeb è riuscito a scamparla dopo una collisione alla curva 1 ed è stato il migliore delle Citroën, arrivando quinto davanti a José María López. Rob Huff non è stato molto fortunato e si è dovuto ritirare con la sua LADA danneggiata dopo il primo giro. Yvan Muller, Hugo Valente, Ma Qing Hua e Grégoire Demoustier completano la Top10.

TROFEO YOKOHAMA: PRIMA VITTORIA PER VALENTE
Il successo di Norbert Michelisz in Gara 2 lo proietta in testa alla classifica con 4 punti di vantaggio su Tom Chilton. Brutto weekend per Mehdi Bennani, con il marocchino scivolato indietro. Hugo Valente ha invece vinto Gara 1 davanti a Tom Coronel e Chilton. A punti in questa classifica anche Stefano D’Aste, Grégoire Demoustier e John Filippi.

LE PAROLE DEI VINCITORI (trascrizione completa su www.fiawtcc.it)
José María López: “Ho provato a fare le stesse cose di sempre con la medesima procedura. A volte funziona, a volte no, ma sapevo che era molto importante. Se volevo battere Yvan dovevo provare a passare Hugo, dato che partiva dal lato sporco della pista. Credo sia stato il miglior via da quando corro nel WTCC, anche perché qui è difficile superare. Sabato non era andata benissimo, ma oggi ho preso punti importanti per il campionato e penso che alla fine sia stato il weekend migliore per me. “E’ stato come lo scorso anno, la curva 1 era molto scivolosa e in frenata mi sono trovato all’esterno, con Seb Loeb all’interno e Yvan dalla parte opposta. Credo che Ma Qing Hua abbia colpito qualcuno, anche io ho sentito un colpo da dietro, ma poi sono riuscito a superare Huff e alla curva 2 ci sono stati altri contatti. In questa pista se non riesci a partire bene e a superare nelle prime due varianti diventa difficile recuperare. Alla fine è andata un po’ come l’anno scorso, ma stavolta ci ho guadagnato in campionato. Faccio i complimenti a “Norbi”, ha vinto davanti ai suoi famigliari. Bravi anche i due Tom, Yvan e tutti quelli che sono riusciti ad arrivare a podio oggi, è stata un’ottima giornata.”

Norbert Michelisz: “Come pilota ho sempre sognato uno scenario del genere. Dopo le qualifiche sapevo che Gara 1 sarebbe stata difficile, quindi mi sono concentrato su Gara 2. Fortunatamente sono partito bene, non perfettamente, ma abbastanza da mantenere la testa della corsa. Dopo ho pensato a spingere, l’auto era ottima e le performance non sono calate più di tanto, anche dopo i primi 6/7 giri. Nella seconda parte di gara è stata dura rimanere concentrati, tutte le volte che passavo sul traguardo era impossibile non girarsi verso i tifosi; era fantastico vederli mentre mi sostenevano. Ovviamente non sentivo nulla, ma vedevo quel che facevano. Mi ricordo quando vinsi nel 2012, ma oggi è incredibile, un sogno. Ringrazio tutti quelli che sono venuti qui per sostenermi, gli dedico la vittoria. Su questa pista se segui qualcuno è difficile capire il livello di carico aerodinamico. Abbiamo dei nuovi paraurti e splitter anteriori, ma in Gara 1, per esempio, sono rimasto dietro a Tom Chilton ed è stato difficile per via del sottosterzo; in generale però ero più concentrato nel portare a casa la macchina per Gara 2. Quando parti davanti hai pista libera e puoi cercare il limite, quindi è stato più facile e sono qui a raccontarvelo. Se guardate i tempi sul giro sono stati molto costanti e sono riuscito a costruirmi un bel vantaggio sugli altri in poco tempo; questo mi dà molta fiducia per il futuro.  “Volevo essere in una posizione più o meno sicura alla prima curva, mi sono ritrovato 7° partendo 10°. Dopo non aveva senso lottare per guadagnarne un’altra, dovevo correre gestendo la situazione. Sono stato dietro a Tom per la maggior parte della gara, ma non volevo correre rischi inutili provando a superarlo.”

La Polestar Cyan Racing ha finalmente mandato in pista la propria Test Car per prepararsi in vista della stagione 2017 del FIA World Touring Car Championship.

JVCKENWOOD, partner ufficiale del WTCC grazie ad un accordo a lungo termine con il promoter Eurosport Events, sarà Event Presenting Partner della WTCC Race of Japan.

Il FIA World Touring Car Championship torna in azione al Twin Ring Motegi la prossima settimana. Ecco un po’ di statistiche e curiosità

Tarquini impegnato in Russia

27/08/2016 08:00 - 2016

Gabriele Tarquini si è recato in Russia ad inizio settimana per promuovere la versione stradale della LADA Vesta.

Un giro di pista con Rob Huff

26/08/2016 14:00 - 2016

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Rob Huff lo scorso anno fu protagonista di una grandissima rimonta al Twin Ring Motegi in occasione delle gare giapponesi del FIA World Touring Car Championship. Vediamo la descrizione dei 4,801km della pista del Sol Levante secondo il pilota della Honda.

Il FIA World Touring Car Championship fa tappa al Twin Ring Motegi per la WTCC JVCKENWOOD Race of Japan (2-4 settembre). Vediamo cosa hanno detto alcuni dei protagonisti prima di volare in Giappone.