Back

News

Hugo Valente in gara per Jules Bianchi

Hugo Valente in gara per Jules Bianchi

03/09/2015 12:00

Il francese ricorderà l’amico scomparso nelle prossime gare JVC KENWOOD del WTCC in Giappone (11-13 settembre).

Il 23enne della Campos Racing tornerà in azione con la sua Chevrolet RML Cruze TC1 sul Twin Ring di Motegi dopo la pausa estiva, nella quale purtroppo lo sfortunato pilota di F1 se ne è andato dopo il terribile incidente occorsogli al GP del Giappone a Suzuka, nell’ottobre 2014.

“Il Giappone ha un posto particolare nel mio cuore, adoro questo paese, però è anche quello dove Jules ebbe l’incidente – ha detto Valente – L’anno scorso, proprio a Suzuka, appena due settimane dopo l’incidente di Jules, persi il podio a due giri dalla fine mentre ero secondo. Non l’ho dimenticato ed è un rimorso che mi porto dentro da tempo, ma ora a Motegi posso riscattarmi e voglio lottare duramente come non mai.”

Il transalpino è spesso salito sul podio in questa stagione, entrando più volte anche in Q3; al momento è 9° assoluto in classifica dopo 16 round. Inoltre è in lizza anche per il Trofeo Yokohama Piloti, riservato ai privati.

La Chevrolet è la vettura che ha ottenuto più vittore, pole position e giri veloci fra i costruttori del FIA World Touring Car Championship, dunque non è una sorpresa averla anche al comando della graduatoria dei giri completati al comando.

La popolarità del FIA World Touring Car Championship in Giappone continua a crescere in questo 2017: il promoter Eurosport Events e J SPORTS hanno raggiunto un accordo per la trasmissione delle gare in diretta.

John Filippi è sceso ieri in pista per la prima volta con la Citroën C-Elysée WTCC, con la quale proseguirà le prove anche quest’oggi.

La rincorsa al titolo di Campione del FIA World Touring Car Championship 2017 è già cominciata, con diversi protagonisti impegnati nei primi test.

Nel 2017 il FIA World Touring Car Championship andrà a far visita a 10 piste diverse. Vediamo quali sono i piloti capaci in passato di vincere.

Zoltán Zengő, capo dell’omonima squadra ungherese, ha ammesso che adora correre nel FIA World Touring Car Championship.