Back

News

WTCC 2014, il riassunto: Marrakech

WTCC 2014, il riassunto: Marrakech

29/12/2014 14:21

I ragazzi Citroën iniziano nel migliore dei modi la loro avventura nel Campionato Mondiale Turismo FIA, grazie alle vittorie di José María López e del 9 volte Campione del Mondo Rally, Sébastien Loeb, sul tracciato cittadino di Marrakech (12-13 aprile).

López ha chiuso al comando la tripletta Citroën in Gara 1, con Loeb e il 4 volte Campione WTCC Yvan Muller sul podio assieme all’argentino. Il trio delle C-Elysée ha dominato lungo le strade della città marocchina fin dallo spegnimento dei semafori. Le due Chevrolet guidate da Tom Chilton e Dušan Borković completano la Top5, con Tiago Monteiro migliore dei piloti Honda (6°) e James Thompson 10° con la LADA.

Il secondo appuntamento stagionale si sarebbe dovuto svolgere nel giro di pochi giorni, per cui i piloti avevano detto di voler evitare guai. In Gara 2, però, è stata subito esposta la bandiera rossa per un incidente che ha coinvolto la Chevrolet di Tom Coronel, partito in Pole Position, e la Honda di Mehdi Bennani, che scattava al suo fianco. L’olandese è stato colpito anche da Muller, poi impossibilitato a proseguire, mentre il marocchino si è visto escluso successivamente dalla bagarre. Loeb ha preso subito il comando dopo la ripartenza senza mai mollarlo, mentre López ha rimontato dalla 5a alla 2a piazza, e Hugo Valente ha completato il podio con la sua Chevrolet.

Franz Engstler (BMW) ottiene due successi in Classe TC2T (riservata alle vetture della precedente generazione), con Loeb e López che si dividono i migliori giri (rispettivamente in Gara 1 e Gara 2) nella speciale graduatoria “Yokohama Performer”.

Ecco tutto il programma per la FIA WTCC OSCARO Race of Italy che riporta il FIA World Touring Car Championship a Monza.

WTCC e F1, grandi legami

26/03/2017 12:00 - 2016

La stagione 2017 di Formula 1 è cominciata in Australia questa mattina. Ecco i 10 legami che il circus ha con il FIA World Touring Car Championship.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

L’Argentina pensa già al post-“Pechito”

In questa stagione del FIA World Touring Car Championship non ci sarà José María López, ma la caccia al sostituto è già partita.

L’argentino sarà al via di FIA Formula E e FIA World Endurance Championship nel 2017 dopo aver vinto tre titoli nel WTCC. I suoi connazionali Néstor Girolami (nella foto, a sinistra) ed Esteban Guerrieri (a destra) cercheranno di raccoglierne l’eredità.

Il primo, due volte Campione nel Súper TC2000, correrà con la Volvo del team ufficiale Polestar Cyan Racing, mentre il secondo punta alla vittoria nel WTCC Trophy con la Campos Racing.

“López ha fatto benissimo nel WTCC – ha detto Girolami – Ha fatto crescere il livello di questa categoria perché è un ottimo pilota. Ora anche io ho una grande occasione come l’ha avuta lui, darò il massimo per vincere”.

Da Guerrieri, invece, ci si aspetta tantissimo, dopo le ottime cose mostrate l’anno scorso a Termas de Río Hondo, dove anche a luglio si ripeterà la WTCC Race of Argentina.

“Cercherò di sfruttare al meglio la mia occasione, ma sono certo che potrò giocarmela alla pari con altri durante tutto l’anno”.

I fan del FIA World Touring Car Championship potranno godersi il ritorno a Monza in modo totalmente gratuito.

Una stagione imprevedibile

23/03/2017 14:00 - 2016

I piloti del FIA World Touring Car Championship non possono fare molte previsioni per la stagione che li aspetta: la lotta al titolo sarà serratissima.

Roberto Ravaglia è tornato a correre con una vettura del FIA World Touring Car Championship la scorsa settimana a Monza.